www.mammaindivenire.com

Creatività in ogni sua forma da una mamma in divenire

Fish burger home made

Written By: collolucia - Nov• 26•14

gentili internauti,

buon mercoledì.

Come state?

Spero benissimo.

Perdonate la mia assenza ma in quest’ultimo periodo sono successe tante cose … inaspettate e belle.

Sempre più una mamma in divenire….

Per farmi perdonare vi lascio oggi una ricetta sfiziosa e veloce per realizzare un buonissimo fish burger a casa propria.

Un buon panino ricco e gustoso fatto con una cotoletta di pesce.

Vi va di scoprire come realizzarlo?

Seguitemi ;).

 

INGREDIENTI ( per 4 persone)

4 panini morbidi

400 gr di pesce fresco ( filetto di merluzzo, persico o quello che preferite)

farina q.b.

sale q.b.

1 uovo

olio di semi q.b.

pane grattugiato

rucola

patate

salse ( facoltative)

PREPARAZIONE

La preparazione è davvero semplice.

Una volta comperati dei filetti freschi di pesce, freschi, non resterà che tagliarli a misura ( per adattarli al panino), passarli nella farina, poi nell’uovo a cui avremo aggiunto il sale e infine nel pane grattugiato.

A questo punto non resterà che friggere i  nostri filetti impanati in abbondante olio caldo,  e scolarli su carta assorbente.

Ora potremo farcire i nostri panini con la rucola o insalata con le salse e magari per rendere tutto ancora più delizioso e completo anche con qualche buona patatine fritta.

Realizzeremo un piatto unico, saporito e gustoso che piacerà a tutta la famiglia.

Questo sarà il risultato.

Se avete domande, dubbi o suggerimenti scrivetemi pure.

Alla prossima e grazie del vostro costante affetto.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.

 

 

Share Button

Area 50

Written By: collolucia - Nov• 03•14

gentili internauti,

buon lunedì!

Come state?

Spero benissimo.

Scusate la latitanza ma questo per me è un periodo un pò strano poi più avanti vi dirò.

Comunque iniziamo la settimana con allegria e con qualche stralcio della mia seconda storia per bambini. AREA 50.

Tutto ha inizio da un ritrovamento e da una ricerca ….

“C’era un tempo, non troppo lontano, dove il mondo era popolato da splendide maniere. Si dice fluttuanti e magiche dee: bellissime, affascinanti ed eternamente giovani. La gentilezza viveva sovrana e tutti i buoni sentimenti e le virtù, erano tramandati di padre in figlio, in un circolo sapiente e infinito.

Si respirava un clima di pace e serenità. Non tutto era perfetto ma l’ago della bilancia era pacificamente equilibrato tra buoni e cattivi.”

La trama:

Dopo anni di studi e ricerche sul campo, finalmente il professor Alfa e il suo assistente Omega trovano la fantomatica Area 50: un luogo avvolto dal mistero, rifugio delle “buone maniere” dimenticate dall’umanità. Diverse sono le difficoltà che i due avventurieri affrontano e innumerevoli i luoghi che attraversano, ma, tra enigmi da sciogliere e curiosi incontri, alla fine, riescono lì dove in tanti hanno fallito e in pochi hanno creduto. Tuttavia, nonostante fossero partiti per la gloria, Alfa e Omega trovano qualcosa di molto più importante e decidono di non divulgare la notizia, ma di aiutare l’Area a rifiorire conservando nel cuore il ricordo di ciò che hanno appreso. Area 50 è una storia intrigante, coinvolgente e divertente, scritta e illustrata con semplicità da Lucia Collo.

Il ritrovamento:

<<Eureka … eureka ! >> esclamò il professor Alfa, strappandosi il cappello dalla testa madido di sudore, stringendo a sè tutte le mappe ormai logore e consunte (studiate e create per la spedizione), e strizzando gli occhi per convalidare la sua visione.

Dietro a due occhialoni spuntava lo scintillio azzurrino delle sue pupille sotto l’ombra di un unico sopracciglio folto e brizzolato(21) come la capigliatura. Il suo viso sporco e segnato da rughe e lineamenti marcati, era preso da una gioia fanciullesca che colorava le guance baffute e disegnava la contentezza sulle labbra coperte per la maggior parte da baffi e barba.

Il professore Alfa e il suo assistente Omega dovranno affrontare tanti enigmi, avventure, scopriranno personaggi magici, e dimenticate buone maniere per scoprire che …

Se volete, potete curiosare sul sito della casa editrice tante curiosità QUI;

leggere alcune delle avventure dei due protagonisti che precedono il ritrovamento QUI ;

visionare una bella intervista QUI;

e magari fare un bell’acquisto per i vostri pargoli QUI.

Potrete trovare “Area 50” nei migliori store online e  in tutte le Feltrinelli e Mondadori su ordinazione.

Grazie a tutti e alla prossima.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.

 

 

 

Share Button

Mozzikon il mostro della spiaggia

Written By: collolucia - Ott• 22•14

gentili internauti,

buon mercoledì.

Come state?

Spero benissimo.

Qui il tempo oggi è grigio, e per rallegrare la mia e spero la vostra giornata, vorrei raccontarvi e lasciarvi qualche spezzone  di una delle mie nuove storie per bambini.

Vi parlerò in particolare di MozziKon il mostro della spiaggia.

Una storia dove le apparenze si superano, dove vince il buon senso dei bambini e dove l’amicizia la fa da padrone.

La storia inizia così:

Ehi … ehi tu che mi calpesti, sai chi sono io?

Tu che mi schiacci e mi sotterri e senza averne cura mi atterri,

sai che io sono un illustre personalità da queste parti?

Sono Mozzikon, il Mostro della spiaggia, di sangue nero reale,

padrone assoluto di tutti i territori sabbiosi, di chi scende e di chi sale.

Di me è difficile liberarsi, perché di me sono pieni tutti i terreni arsi.

Io son Nobile anzi Nobilissimo, della discendenza pluripremiata ”Sporcaspiaggia” e ne vado fiero!

Vengo stimato e coccolato e anche se Mostro, vivo indisturbato.

Mi tengono tra le dita, come un tesoro, al servizio sempre prono.

 

Ecco così si presenta il nostro Mostro, un mostro altolocato, apparentemente burbero e cattivello che scoprirà presto la sua vera vocazione.

Arriva sulla spiaggia una bimba:

<< Vi prego lor signori non sporcate la mia spiaggia, per i mozziconi ci sono i bidoni >>

<< Son piccina ma la mia testa apprende in fretta>>

<< Il mio nonnino dice che chi fuma il futuro fa andare al vento: malanni, complicanze e sempre pronte le ambulanze!>>

<< Ed io gli credo perché lui è un grande saggio >>

<< Chi sporca senza senso, non comprende il vero segreto: se la vita si rispetta, in tutto il creato si prospetta >>.

Mozzikon si sente spodestato, una bimba gli vuole rovinare i piani e il suo lavoro di Sporcaspiaggia,così fa di tutto per farle dispetto.

<< Piccolina non sai che io sono la tua rovina, non per te ma per me solo combatto e vivo a modo >>

<< Se sapessi in quanti, ci han provato a rubarmi il mio regno, non avresti tentato il tuo sostegno>>

<< Puoi parlare quanto vuoi ma io crea dipendenza>>

<< Di me non si può fare a meno, sono un vizio, un viziaccio ma nessuno mi rinnega>>

Il mostri dispettoso irrompe sulla spiaggia e riporta confusione e sporcizia però piano piano le parole della piccola gli entrano dentro e.

Per scoprirlo non vi resta che curiosare sulla pagina ufficiale della casa editrice.

Se volete, potete acquistare questa storia per bambini su

libreriauniversitaria.it

la feltrinelli.it

www.ibs.it

deastore.com

twins-store.it

e in tutte le librerie Mondadori e Feltrinelli su prenotazione.

Grazie a tutti e alla prossima.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.

 

Share Button

Antipasto veloce, gustoso e “ricicloso”!

Written By: collolucia - Ott• 01•14

gentili internauti,

buon mercoledì.

Da pochi giorni siamo entrati ufficialmente in autunno e il tempo sembra essersi già stabilizzato sulle basse temperature almeno al mattino e a sera.

In verità speravo di godere di qualche giorno di estate “tardiva” ma le previsioni e il meteo almeno per il momento mi sono contrari.

Poco importa in fondo, visto che con pochi ingredienti e un pizzico di fantasia potremo portare colore e sapore sulle nostre tavole.

Prima di lasciare il desiderio di mare e sole all’anno che verrà, vi lascio la realizzazione di un antipasto fresco, gustoso, ricicloso e colorato.

Vi va di scoprire quanto sia facile da realizzare?

Seguitemi 😉

INGREDIENTI ( per 2 persone)

4 fette d pane raffermo

130 gr di pomodori per insalata

4 bocconcini di mozzarella di qualità

1 filo d’olio extra vergine d’oliva

sale q.b.

1 spicchio d’aglio

Attrezzi

piastra

ciotola

PREPARAZIONE

La preparazione è davvero semplice e ci permette di portare in tavola un riciclo gustoso e di stile.

Per prima cosa laveremo i pomodori e li terremo da parte.

A parte prenderemo del pane raffermo del giorno prima ( io vi consiglio il tipo casereccio con più mollica)

Faremo scaldare una piastra e adageremo le fette che dovranno colorarsi formando i classici segni della griglia da ambo i lati.

Ora in una ciotola faremo i pomodori a pezzetti più o meno piccoli in base ai vostri gusti e li guarniremo con un tocco di sale.

Intanto sulle fette strofineremo lo spicchio d’aglio che porfumerà il pane e renderà il crostino più gustoso.

Se non amate l’aglio saltate questo passaggio.

A questo punto comporremo il piatto: adageremo due fette di pane grigliato sulle quale posizioneremo i pomodori e due bocconcini a porzione.

Un filo d’olio extra vergine d’oliva a crudo e saremo pronti per servire il nostro antipasto.

Questo sarà il risultato.

Semplice, veloce e gustoso.

Cosa desiderare di più ?…

Se avete dubbi, incertezze o suggerimenti lasciatemi pure un commento e /0 un segno del vostro passaggio, ne sarò felice.

Alla prossima e grazie a tutti.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto  e contenuti.

 

 

 

Share Button

Parmigiana di melanzana light

Written By: collolucia - Set• 17•14

gentili internauti,

buon mercoledì.

Com’è stato quest’inizio settimana?

Per me molto emozionante, il mio bimbo ha varcato la soglia della prima elementare e incominciato il vero e proprio piano di studi.

Non mi aspettavo tanta tensione e preoccupazione ma tutto è andato bene e piano piano sono sicura che saprà orientarsi.

Auguro a tutti voi e ai vostri figli un buon inizio, qualunque sia.

Ora chiusa parentesi, vorrei proporvi come al solito, un mio esperimento.

Sto cercando di mangiare più sano e ho messo da parte il fritto e alcune pietanze che non tollero ma, chi l’ha detto che anche piatti goduriosi non possano essere cucinati in maniera più leggera?

Ecco oggi prepareremo insieme una bella parmigiana di melanzane light.

Che ne dite?

Vi va di scoprire la procedura?

Seguitemi 😉

INGREDIENTI ( per 4/6 persone)

2 melanzane ( io Amoroso)

500 gr di sugo di pomodoro

grana grattugiata q.b.

caciotta primo sale q.b.

 

PREPARAZIONE

La preparazione non è affatto difficile.

Per prima cosa laveremo le melanzane e le faremo a fette non troppo spesso.

Posizioneremo una griglia sul fuoco e le griglieremo con cura.

A parte prepareremo un sugo leggero di pomodoro.

Quando le fette di melanzana saranno tutte grigliate e quando il sugo sarà pronto, potremo comporre la nostra parmigiana light.

Prenderemo una bella pirofila, adageremo sul fondo un po’ di sugo di pomodoro, faremo uno strato di melenzane grigliate sulle quali spargeremo pomodoro qualche fetta di caciotta e una leggera spolverata di grana grattugiata.

Via via alternando gli strati.

Io ne ho composti tre.

Ricordatevi di terminare sempre con il sugo di pomodoro, grana e qualche fetta di caciotta.

A questo punto inforneremo per circa 20 minuti a 180 °, o finchè la superficie risulterà bella dorata e serviremo.

Questo sarà il risultato.

Certo il sapore sarà leggermente diverso e le melanzane saranno meno morbide ma nel complesso il sapore sarà delizioso.

Provare per credere.

Se avete dubbi, o vi va di lasciarmi qualche dritta o qualche suggerimento, lasciatemi pure un commento o un segno del vostro passaggio ne sarò felice.

Come sempre alla prossima vi aspetto e grazie 🙂 .

@tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.

Arrivederci da Lucia…

Share Button

Pasta e fagioli con le cozze

Written By: collolucia - Set• 03•14

gentili internauti,

buon mercoledì.

Non so dalle vostre parti ma qui, nella mia zona, fa abbastanza freddo, per essere solo all’inizio di settembre.

Anche se a dirla tutta quest’estate è stata, e continua ad essere anomala.

Se da un lato però la cosa mi dispiace, dall’altro, questo tempo incerto e non fresco, mi sta facendo testare diverse esperimenti culinari.

Protagonisti sempre i legumi che fanno super bene.

Oggi quindi vi lascio una rivisitazione gustosa della pasta e fagioli: la pasta e fagioli con le cozze.

Un vero connubio di mare e terra, e un piacevole sposalizio di sapori.

 

INGREDIENTI ( per 4 persone)

240 gr di fagioli cotti

240 gr di pasta

3 cucchiaini  di olio extra vergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

passata di pomodoro q.b.

acqua q.b.

sedano q.b.

1 kg di cozze

peperoncino ( facoltativo)

 

PREPARAZIONE

La preparazione non è difficile.

Per prima cosa prepareremo il sugo per cuocere la pasta e fagioli, inserendo in una pentola capiente e alta, i fagioli ( 2/3 passati e 1/3 interi), acqua, 1 cucchiaino d’olio, aglio, sedano a tocchetti e passata di pomodoro, che faremo sobbollire per circa 45 minuti.

Intanto a parte laveremo con cura le cozze, togliendone parti indesiderate e strofinandole bene sotto l’acqua corrente.

Una volta pulite le cozze le porremo in una capiente e alta pentola, dove avremo fatto dorare un peperoncino a pezzetti.

Sigilleremo la pentola col coperchio e faremo andare a fuoco sostenuto per circa 10 minuti, spegneremo e lasceremo da parte.

Quando il sugo per la pasta sarà pronto verseremo la pasta e faremo cuocere.

Una volta cotta la pasta aggiusteremo di sale e aggiungeremo le cozze ( 2/3 pulite,1/3 integre per la scenografia)

A questo punto potremo servire, ponendo nel piatto una generosa razione di pasta sulla quale adageremo alcune cozze.

Questo sarà il risultato.

Un primo, anzi un buon piatto unico ricco di gusto e sapore… sicuramente da provare.

Se provate a replicarlo fatemi sapere. Se avete dubbi o volete fornirmi qualche suggerimento lasciatemi  pure un commento, sarò lieta di leggerli.

Grazie a tutti e alla prossima.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.


Arrivederci da Lucia…

Share Button

Backstage e spunti per festa a tema “calcio”

Written By: collolucia - Ago• 04•14

gentili internauti,

buon lunedì.

Ho tanto da raccontarvi e cercherò di recuperare in questa settimana anche se, sinceramente, mi si stanno scaricando le batterie e ho estremo bisogno di un po’ di riposo.

Ho in mente tanti progetti e tante idee ma desidero staccare un po’ la spina e dedicare un breve periodo a me stessa e  alla mia famiglia.

Per cui dopo questa settimana ci sarà una breve interruzione… mi raccomando però continuate a seguirmi, vi aspetto!

Questi giorni sono stati intensi e frenetici ma al tempo stesso ricchi e diversi.

Oggi non vi lascio consigli, ricette o suggerimenti ma degli spunti e il backstage della festa di compleanno e onomastico dei miei bimbi.

Quest’anno tutto rigorosamente a tema “calcio” anche in onore dei mondiali.

Successivamente vi allegherò tutte le ricette, per ora gustatevi le foto.

Per rendere più comode le porzioni e fare in modo che ogni bambino potesse prendere la sua dose, ho diviso in un bicchiere a tema calcio, patatine,  salatini e pop-corn.

Tramezzini colorati e spiedini di rustici di pasta pizza, con wurstel, salame e scamorza con lattughino fresco.

Biscotti di pasta frolla, a forma di palla da calcio su stecco.

Torta a forma  e decoro campo da calcio.

Tortine alle castagne con ganache al cioccolato fondente con palla da calcio in pasta di zucchero.

Torta a forma di campo da calcio con copertura di pasta di zucchero e penna bianca per le strisce regolamentari.

Pignatta a forma di palla da calcio con carta riciclata.

Queste sono solo alcune idee per realizzare una simpatica e divertente festa a tema “calcio”, spero possa esservi utile per qualche spunto o suggerimento.

Come sempre vi ringrazio e  vi invito alla prossima.

Se avete domande, idee o consigli da dare lasciatemi pure un commento.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.








Arrivederci da Lucia…

Share Button

“Mozzikon, il mostro della spiaggia” e “Area 50”: due simpatiche e coinvolgenti storie per bambini.

Written By: collolucia - Lug• 14•14

gentili internauti,

buon lunedì.

Perdonate la mia assenza in questi giorni, sono stata molto impegnata.

Spero di recuperare presto con tante belle novità, ricette, backstage, intanto vi lascio i miei neonati figli di carta.

Dopo mesi di lavoro, i progetti letterari stanno prendendo vita.

A breve saranno acquistabili, due simpatiche e coinvolgenti storie per bambini.

La prima parla di un mostro, ” Mozzikon, il mostro della spiaggia“, che in realtà, nonostante l’apparenza e il suo casato di “Sporcaspiaggia” ha un cuore tenero e generoso.

MOZZIKON, IL MOSTRO DELLA SPIAGGIA

SINOSSI:

Mozzikon è il Mostro della spiaggia, discendente della casata dei famosissimi Sporcaspiaggia ed è il padrone assoluto di tutti i territori sabbiosi. Mozzikon regna incontrastato fino a quando una bambina, armata di secchiello e rastrello e dotata di grande sensibilità, non inizia a ripulire la spiaggia. Una minaccia incombe sul suo regno e bisogna presto correre ai ripari ed escogitare un piano. Ma anche il cuore di un mozzicone di sigaretta, intenerito da una bimbetta coraggiosa, può avere sentimenti e capire che non è giusto sporcare l’ambiente. I due diventeranno così i paladini della spiaggia per portare giustizia e pulizia e costruire un mondo migliore. Una divertente favola illustrata sul rispetto per la natura.

<<Il mondo è di tutti e anche tuo: se lo proteggi, fai del bene al presente e al futuro.

Che sia la spiaggia o il tuo quartiere usa la testa e i bidoni,

sono messi a tua disposizione come doni.

Non sporcare e promuovi la cultura

perché tutto ti tornerà con molta cura>>.

 

La seconda è un viaggio alla scoperta di un’ Area misteriosa e ricca di fascino da parte di due scopritori, il professore Alfa e il suo assistente Omega.

AREA 50

SINOSSI:

Dopo anni di studi e ricerche sul campo, finalmente il professor Alfa e il suo assistente Omega trovano la fantomatica Area 50: un luogo avvolto dal mistero, rifugio delle “buone maniere” dimenticate dall’umanità. Diverse sono le difficoltà che i due avventurieri affrontano e innumerevoli i luoghi che attraversano, ma, tra enigmi da sciogliere e curiosi incontri, alla fine, riescono lì dove in tanti hanno fallito e in pochi hanno creduto. Tuttavia, nonostante fossero partiti per la gloria, Alfa e Omega trovano qualcosa di molto più importante e decidono di non divulgare la notizia, ma di aiutare l’Area a rifiorire conservando nel cuore il ricordo di ciò che hanno appreso. Area 50è una storia intrigante, coinvolgente e divertente, scritta e illustrata con semplicità. 

<<Se solo il mondo fosse meno rumoroso

e stesse ad ascoltare i propri bisogni e le vere emozioni,

noi non dovremmo faticare tanto per sopravvivere e non dovremmo essere relegati qui come alieni.

In questo luogo si coltivano le buone maniere, il rispetto,

la gentilezza e ogni sorta di valore che l’uomo sembra aver scordato.>>

 

Due storie per bambini divertenti, coinvolgenti per imparare sognando, e divertirsi fantasticando.

Spero di potervi annoverare tra i miei lettori!

Vi assicuro che in queste due storie c’è molto… molto da scoprire!

I libri sono in vendita su www.twins-store.it, sui principali canali di vendita online, prenotabili in tutte le librerie Feltrinelli, Mondadori e presso le migliori librerie italiane.

Grazie come sempre … alla prossima.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.

 








Arrivederci da Lucia…

Share Button

Patatine di zucca con “maionese” light

Written By: collolucia - Lug• 02•14

gentili internauti,

buon mercoledì.

Scusate la latitanza ma sono stata presa da tanti progetti, alcuni dei quali verranno presto alla luce.

A proposito state continuando a seguire gli indizi?

Presto arriveremo a conclusione e si aprirà una bellissima storia, alla scoperta dell’Area 50 un luogo misterioso e incantato, dove vivono splendide figure.

Non posso dirvi di più ma spero che mi seguirete anche in quest’avventura.

Oggi vi lascio una ricetta particolare, sfiziosa e diversa.

Chi mi segue da un po’ sa che amo variare e sperimentare, proprio per questo scopriremo, la ricetta delle Patatine di zucca con “maionese” light.

Vi va di scoprire come le ho realizzate?

Seguitemi!

 

INGREDIENTI

zucca fresca q.b.

olio per friggere

per la maionese light:

20 gr d’ olio extra vergine d’oliva

10 gr  di latte di soia

1 cucchiaino  di aceto balsamico di uva, zenzero e limone ( io VOM FASS)

sale q.b.

 

PREPARAZIONE

La preparazione  è molto semplice.

Per prima  cosa laveremo la zucca, toglieremo la buccia dura e ne faremo strisce proprio come useremo per fare le patatine fritte.

Metteremo da parte mentre scalderemo l’olio per friggerle.

Quando l’olio sarà ben caldo verseremo a poco le patatine di zucca e faremo cuocere.

Quando saranno cotte le porremo su carta assorbente a perdere l’olio in eccesso.

Per la maionese light o finta maionese, inseriremo tutti gli ingredienti necessario in un bicchiere alto per il mixer e faremo montare in pochi secondi con il frullatore ad immersione.

In pochi secondi avremo realizzato la maionese light o finta maionese.

Io ho usato l’aceto balsamico di uva, zenzero e limone dell’azienda VOM FASS di cui vi ho già parlato QUI e QUI, perché l’aspro del limone e dello zenzero contrastassero la dolcezza della zucca.

Una pietanza decisamente insolita e particolare ma che potrebbe essere gradita.

In fondo perchè portare in tavola sempre le stesse cose, quando possiamo variare?

Questo sarà il risultato.

Se provate a realizzare  questa preparazione, fatemi sapere. Se avete suggerimenti, domande e per qualsiasi cosa inerente alla ricetta lasciatemi pure un commento, sarò felice di rispondervi.

Se passate a trovarmi lasciatemi un segno ne sarò felice.

Alla prossima e grazie a tutti.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.








Arrivederci da Lucia…

Share Button

Plumcake “red velvet” per stupire con gusto.

Written By: collolucia - Giu• 04•14

gentili internauti,

buon mercoledì!

Come state?

Io “comsì, comsà” ma tiro avanti, l’estate è alle porte, la scuola sta per chiudere e se da un lato c’è il sollievo di non dover fare le corse mattutine mi tocca fare la monelli- sitter 24 ore su 24!

Sto combattendo con l’influenza da tre settimane e domenica ho avuto uno scontro con l’asfalto e ahimè ha vinto lui: ho un ginocchio lividoso e graffiato!

Eppure  dopo questa serie di piccole sciagure capitatemi, mi riprendo velocemente perché vedo il bicchiere sempre mezzo pieno,( per fortuna) e vi lascio una bella preparazione.

Un plumcake colorato scenografico e anche tanto gustoso.

Vi va di scoprire come ho realizzato il PLUMCAKE ” RED VELVET” ?

Seguitemi 😉

Voglio solo precisare, onde evitare spiacevoli equivoci,  che  per il plumcake mi sono ispirata alla  famosissima torta Red Velvet ma solo per quanto riguarda i colori, perché la preparazione e il ripieno sono diversi.

 

INGREDIENTI ( per 6/8 persone)

180 gr di farina

160 gr di zucchero

50 r di amido di mais

140 gr di burro

3 uova

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

2 fialette di colorante rosso

per la ganache:

200 gr di cioccolato bianco

200 gr di panna   per dolci

per decorare

zuccherini rossi a forma di cuore

 

 

PREPARAZIONE

La preparazione non è complicata. Vi consiglio di preparare la ganache la sera prima o la mattina per comporre poi la torta nel pomeriggio.

Per prima cosa realizzeremo una GANACHE A CIOCCOLATO BIANCO facendo riscaldare la panna sul fuoco, [N.B. mi raccomando non deve bollire.] a cui aggiungeremo il cioccolato bianco fatto a pezzetti.

Una volta sciolto il cioccolato toglieremo dal fuoco passeremo il composto in una ciotola, faremo raffreddare prima sul tavolo da lavoro  e poi nel frigo ricordandoci di girare ogni mezz’ora la preparazione.

Intanto che la ganache si solidifica, prepareremo il plumcake versando prima uova e zucchero nella planetaria che faremo diventare una spuma.

A questo punto amalgameremo via via tutti gli ingredienti restanti, con molta cura.  Poi porremo il composto in uno stampo per plumcake ( io Chef Artù)  e metteremo a cuocere in forno caldo a 180 ° per 35/40 minuti.

Quando sarà pronto lo faremo raffreddare e quando la ganache avrà raggiunto la giusta consistenza, saremo pronti per guarnire il dolce.

Divideremo il plumcake in tre grosse fette tra le quali posizioneremo la ganache a cioccolato bianco, e copriremo la superficie con la ganache mancante.

Spolvereremo il tutto con dei cuoricini di zucchero rosso.

Questo sarà il risultato.

Un dolce che cattura palato e vista.

Un romantico pensiero d’amore per un’occasione speciale e non solo.

Che ne dite ?

Vi piace l’idea?

Con il PLUMCAKE “RED VELVET” partecipo al contest CHEF ARTU’

Lasciatemi un segno del vostro passaggio, un suggerimento, una domanda, sarò felice di rispondervi.

Come sempre grazie a tutti e alla prossima.

@2014 tutti i diritti sono riservati su foto e contenuti.

 








Share Button